sviluppo front end

Lo sviluppo Web, l’impiego di sviluppatori front-end e i lavori di intelligenza artificiale hanno tutti beneficiato notevolmente dell’intelligenza artificiale.

Questa non è una questione di intelligenza artificiale contro lo sviluppo web; i due devono collaborare.

L’intelligenza artificiale è sempre più ampiamente utilizzata nello sviluppo e nella progettazione online e la sua influenza sullo sviluppo web è evidente.

La progettazione di siti Web è già aiutata dall’intelligenza artificiale (AI).

Prima di andare oltre, credo sia fondamentale affermare quanto segue:

Il fattore più cruciale da considerare quando si progetta un sito Web è quanto sia semplice per gli utenti accedere alle informazioni di cui hanno bisogno.

Questo è tutto quello che c’è da fare.

I siti web stanno diventando sempre più intricati col passare del tempo, ma l’esperienza dell’utente rimane la componente più cruciale.

Invece di complicare le cose, l’intelligenza artificiale (AI) dovrebbe essere utilizzata per migliorare l’esperienza dell’utente o ridurre al minimo il carico degli sviluppatori frontend.

Lo sviluppo del frontend si sta evolvendo a un ritmo rapido e l’intelligenza artificiale (AI) sta aiutando in questo, in particolare in termini di aumento della produttività degli sviluppatori.

Consider the following scenario:

Sai cos’è Sketch2Code?

“Trasforma qualsiasi progetto disegnato a mano in codice HTML utilizzando l’intelligenza artificiale”, secondo Microsoft.

Non è fantastico?

Sketch2Code riconosce i modelli di progettazione, decifra il linguaggio scritto, decifra la struttura e infine genera HTML.

Sono sicuro di non doverti spiegare come questo potrebbe aiutare gli sviluppatori a risparmiare molto tempo.

Potrebbe anche rendere più facile per le persone più orientate al design impegnarsi nello sviluppo web fin dall’inizio.

È vero che Sketch2Code e altre tecnologie simili porteranno ad un aumento del numero di artisti e designer che producono e progettano siti web?

Naturalmente, l’esperienza dell’utente è importante e ci sono alcune caratteristiche dei siti Web che i consumatori sono cresciuti per anticipare, ma vale comunque la pena considerare.

Artisti e designer avranno quasi probabilmente una prospettiva unica su come dovrebbe apparire un sito web, che potrebbe essere l’ideale per le aziende di moda o di design che cercano di separarsi dalla massa.

Una tecnica intrigante per valutare dove sta andando il settore tecnologico è guardare ai linguaggi e alle applicazioni che stanno andando in disgrazia.

Tuttavia, tornando all’intelligenza artificiale, lo sapevi che:

L’intelligenza artificiale (AI) può anche aiutare a rilevare i difetti.

Microsoft Research e l’Università di Cambridge hanno collaborato per sviluppare un modello in grado di scoprire difetti che nessun compilatore o test inter-unità potrebbe rilevare.

DeepCoder è un metodo di generazione dei dati che modella set di input-output e algoritmi per la ricerca nello spazio del programma; il modello è in grado di scrivere codice e imparare da una breve descrizione del problema.

Di seguito è come funziona:

Fornisci al computer una breve descrizione del problema e tenterà di risolverlo scrivendo alcune righe di codice.

Tuttavia, questo metodo presenta diversi svantaggi significativi: il computer può scrivere solo righe di codice. Ci sono altri esperimenti che hanno tutti limiti significativi e non sono adatti per la scrittura di lavori di produzione.

È roba affascinante e con aziende come Microsoft e Cambridge che ci lavorano, il modello non potrà che migliorare.

Ti sei reso conto che l’intelligenza artificiale gioca un ruolo significativo anche nell’assistenza sanitaria? Se combinato con blockchain, ha il potenziale per essere una forza potente. È qui che approfondiamo l’argomento.

Tuttavia, l’intelligenza artificiale non è solo per gli sviluppatori web:

Anche l’intelligenza artificiale è un aspetto importante dell’esperienza dell’utente.

Per non parlare dell’applicazione dell’intelligenza artificiale per migliorare l’esperienza dell’utente.

Sono sicuro che avete visto tutti uno di questi almeno una volta nell’ultima settimana?

Per molto tempo, i chatbot sono stati incorporati nei siti Web per rendere più semplici le esperienze online delle persone.

Possono indirizzare i visitatori a varie sezioni del sito Web, rispondere alle domande frequenti e collegarti con la persona che può assisterti al meglio.

Cosa si potrebbe chiedere di più?

L’intelligenza artificiale per l’esperienza dell’utente ha molte opportunità di miglioramento, di cui parleremo più dettagliatamente in seguito.

Tuttavia, considera questo:

In alcuni casi, l’IA non può assumere il ruolo di ingegneri del frontend.

La preoccupazione fondamentale è se l’IA possa sostituire gli sviluppatori frontend, che in realtà è una domanda sul fatto che l’IA possa creare codice.

Ecco alcuni esempi per aiutare a mettere in prospettiva questo concetto:

Il direttore dell’intelligenza artificiale e della visione del pilota automatico di Tesla, Andrej Karpathy, ha sviluppato una rete neurale ricorrente (RNN) multistrato. Andrej ha preso un repository Linux completo da Github e lo ha compresso in un unico, enorme file – 500 MB di codice C, per l’esattezza.

Ha quindi eseguito alcune operazioni essenziali.

Il modello ha funzionato bene dopo che tutto era a posto, inclusi il parametro variabile, il ciclo condizionale e il rientro delle proprietà. Nonostante vari errori e il fatto che non funzionasse nulla di utile, il codice sembrava essere abbastanza competente.

Questo è un buon inizio.

Francisco Ramos elabora il modello proposto dai limiti di Andrej Karpathy:

“Lo sviluppo del software richiede una conoscenza approfondita sia del problema che del business; richiede anche l’intuizione.

Sappiamo che i computer sono bravi a scoprire schemi e che gli esseri umani non hanno alcuna possibilità quando competono contro di loro in attività rare e ad alto volume, ma quando si tratta di affrontare problemi che non ha mai incontrato prima, le macchine falliscono miseramente”.

Francisco crede che i robot non avranno mai l’intuizione o la capacità di percepire valori o caratteristiche commerciali.

“Sono certo che un giorno le macchine si svilupperanno per scrivere codice”, aggiunge Francisco, “ma non sono sicuro di quanto sarà affidabile”.

È fondamentale ricordare che le macchine utilizzeranno il nostro codice come guida e ci assisteranno nel nostro processo. Di conseguenza, agli sviluppatori sarà sempre richiesto di fornire il primo input.

Ciò rafforza l’idea che l’IA possa integrare anziché sostituire lo sviluppo del frontend.

Quindi, ecco la domanda:

Cosa implica questo per i progettisti e gli sviluppatori front-end?

L’apprendimento dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico potrebbe essere una buona idea.

Francisco afferma di aver utilizzato il framework Tensorflow.js in alcuni progetti personali.

“Tensorflow.js può essere utilizzato per importare modelli, costruire e addestrare al di fuori dei browser”, spiega Francisco, “ma può anche essere utilizzato per creare e addestrare direttamente nel browser utilizzando la GPU dell’utente”.

Perché dovresti volere modelli di machine learning sul tuo browser piuttosto che sul tuo server?

“È compatibile con il GDPR poiché i dati non vengono mai inviati al server; non è necessario utilizzare il browser (offrendo una migliore esperienza utente).” spiega Francesco.

Considera che i browser odierni hanno accesso a una varietà di sensori per l’input dell’utente; questa sarebbe una fantastica fonte di input dell’utente con cui sperimentare.

Grazie alla libreria, potresti praticamente interagire con un sito web semplicemente salutando.

Non è necessario installare un framework di libreria, un compilatore o interpreti di grandi dimensioni con i progetti Tensorflow.js. Tutto è fatto nel browser.

Ecco come funziona:

Gli sviluppatori di frontend dovrebbero tenere d’occhio come stanno cambiando le tecnologie attuali; è parte del lavoro stare al passo con le ultime tecnologie; in caso contrario, verrai sostituito rapidamente.

Può essere spaventoso a causa della velocità con cui potrebbe verificarsi.

Ma sono sicuro che ti starai chiedendo:

Cosa riserva il futuro per l’IA, lo sviluppo del frontend e lo sviluppo web?

“In pochi anni”, ha detto Charles, “i siti web diventeranno molto più flessibili, in grado di comprendere le personalità e le emozioni dei loro utenti quando si connettono”.

Il sito Web sarà infine in grado di adattarsi a queste emozioni al fine di fornire un’esperienza migliore o, da un punto di vista commerciale, un tasso di conversione più elevato tramite vari funnel.

Questo è folle.

Vale anche la pena ricordare che molte persone pensano che l’intelligenza artificiale fornirà più posti di lavoro piuttosto che eliminarli:

Infine, ci dovrebbe essere un motivo per cui una società sta utilizzando una certa tecnologia; non dovrebbe essere semplicemente perché l’intelligenza artificiale è eccezionale.

Questa è una delle strade che la tecnologia seguirà in termini di offrire un chiaro ritorno sull’investimento per un’azienda che la utilizza nel suo frontend.

Tuttavia, c’è un problema che si verifica spesso e deve ancora essere risolto.

Questo è il problema con le stime del software quando si tratta di stimare problemi e pericoli.

L’apprendimento automatico potrebbe essere molto utile in questa situazione, non sostituendo le previsioni ma offrendo punti dati aggiuntivi che consentono agli sviluppatori di software di esprimere giudizi più istruiti quando stimano la narrativa di un utente.

Potremmo mappare quanto codice sarebbe necessario per sviluppare una narrativa dell’utente e come interpretarlo nel contesto dell’azienda o del team che produce il prodotto, se ci fosse consentito farlo.

Si tratta di personalizzare e personalizzare l’esperienza per la persona che sta utilizzando l’algoritmo in questa situazione. Questo potrebbe potenzialmente aiutare gli sviluppatori ad anticipare meglio, e forse andare oltre le stime, prevedere l’effetto sulla manutenibilità del codice.

Molte persone hanno affermato che l’intelligenza artificiale non sarebbe mai in grado di sostituire lo sviluppo del frontend. Ci sono molte possibilità su dove potrebbe andare in futuro per assistere gli sviluppatori frontend.

Personalmente, non credo che gli sviluppatori perderanno il lavoro in futuro, ma credo che l’IA consentirà loro di creare esperienze utente migliori. L’intelligenza artificiale consentirà agli sviluppatori di dedicare più tempo ad altri aspetti del loro processo di sviluppo in futuro.

Una società che recluta per un posto di intelligenza artificiale si trova spesso di fronte a quattro questioni principali, di cui parlerò più dettagliatamente in questo saggio. Il tempo è spesso sprecato, si cerca nei luoghi sbagliati o ci sono difficoltà etiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.